Armonie

Armonie

29 maggio 2012


Un incontro tra moda e musica

Questo evento mostra le collezioni di cinque laureande del BFA (Bachelor of Fine Arts), il culmine di quattro anni di studio trascorsi tra New York e Milano.
Le collezioni finali esprimono l’individualità e la filosofia propria di ognuno di loro. Con la guida dei loro insegnanti e di un critico proveniente dall’industria della moda, le studentesse hanno elaborato un concept e disegnato una piccola collezione di cui loro stesse hanno curato l’intera realizzazione, dal cartamodello alla confezione dei capi cuciti personalmente. Anche i disegni di alcuni tessuti sono stati ideati e stampati dalle studentesse presso i laboratori del Politecnico a Como. L’evento è stato quindi messo in musica, con l’esecuzione dal vivo dei giovani talenti del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

Il Fashion Institute of Technology a Milano:

FIGURESIl Fashion Institute of Technology (FIT) è un’Università di design, moda, arte, comunicazione e commercio di fama internazionale. Fa parte delle Università statali di New York ed offre più di 40 corsi di studio per i titoli di “Associate in Applied Science”, “Bachelor of Fine Arts”, “Bachelor of Science”, “Master of Arts”, e “Master of Professional Studies”.

FIT e il Politecnico di Milano:

FIT ed il Politecnico di Milano hanno iniziato la propria collaborazione nel 2007. Il programma Internazionale di Design della Moda del FIT a Milano costituisce un’opportunità per quegli studenti che vogliono vivere un’esperienza internazionale. Gli studenti FIT trascorrono uno o due anni a Milano, frequentando dei corsi integrati ai programmi del Politecnico di Milano e partecipano, inoltre, ad attività fuori sede, quali visite a fiere di settore, aziende di produzione, musei, mostre e studi di design.Girl3

Conservatorio di musica “Giuseppe Verdi” di Milano:

Istituito con Regio Decreto Napoleonico nel 1807 da Eugène de Beauharnais, Vicere d’Italia, il Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano vanta una storia più che bicentenaria. Dalla sua inaugurazione, risalente al 3 settembre 1808, il Conservatorio ha sede nello storico ex convento accanto alla Chiesa di Santa Maria della Passione. Ancora oggi il Conservatorio milanese continua ad essere una delle più importanti istituzioni per lo studio della musica, affermato a livello nazionale ed internazionale. Parte integrante ed attiva del Sistema Universitario di Alta Formazione Artistica e Musicale, che fa capo al Ministero dell’Università e della Ricerca, il Conservatorio di Milano conta circa 1.500 studenti, più di 250 docenti, numerosi percorsi di studio tra I e II livello.


Partecipanti

Fit

Meghan Mc Guffin – Coyle Twist
Jolie Mittleman – The Progression of innocence
Luciana Grimaldi – Black Tie Optional
Jacqueline Ramis – Crunch
Mariko Sakuma McNeill – Transience: Aesthetic Journey

Conservatorio di Milano

Duo tzigano:
Cornelio Babira – violino
George Bogdan Butusina – violino

MU – Quartetto Jazz:
Simone Prando – Basso elettrico
Riccardo Chiaberta – Batteria
Davide Merlino – Vibrafono
Dario Trapani – Chitarra elettrica


Pubblicazioni

FIT_Completo_pag doppia2